Tre nuove startup a Cesenalab!

Tre nuove startup a Cesenalab!

Prosegue nel modo migliore il percorso dell’incubatore romagnolo Cesenalab: il Comitato Scientifico ha decretato l’ingresso di tre nuove startup che andranno ad aggiungersi alle due già presenti, FitStadium e Trailmeup.

Cesenalab ha aperto le sue porte soli cinque mesi fa ed ha già accolto due startup, siglato una partnership di primo livello con Amazon ed ora si appresta ad offrire spazi, consulenza e formazione a tre nuovi gruppi di giovani imprenditori. Il Comitato Scientifico presieduto dal proff. Luciano Margara ha scelto di accogliere all’interno del programma di accelerazione tre nuove startup tra le tante che ne hanno fatto richiesta. Si tratta di Gaiag, Mommut e EDO.

Il Presidente Margara si dice molto soddisfatto di come l’esperienza di Cesenalab cresca ogni giorno: “poter aiutare giovani ricchi di talento e determinazione a realizzare il proprio progetto e a diventare imprenditori è una grande gioia. Le richieste che arrivano ogni giorno dimostrano che il nostro Paese ha ancora molte risorse, vanno guidate ed accompagnate. Siamo felici di poter accogliere tre nuovi gruppi, che godranno anche della partnership con Amazon Web Service appena siglata oltre che dei tanti servizi già presenti.” E-commerce per mamme, analisi di immagini via satellite e monitoraggio dell’alimentazione: sono questi i temi trattati dalle tre startup selezionate dal comitato scientifico di CesenaLab.

Fondata da Stefano Campagnolo, “GaiaG” nasce nel 2010 da un’idea che potrebbe trovare terreno fertile nei settori dell’agricoltura di precisione e della green economy. Il progetto nasce con l’obiettivo di monitorare i vigneti da satellite, ma potrebbe espandersi anche ai campi della sicurezza ambientale e della greeneconomy.

L’e-commerce e il blogging sono invece i punti cardine del progetto Mommut, ideato da tre giovani ragazze: un outlet online che offre vestiario di alta gamma per bambini, ma anche uno spazio di confronto e informazione per tutte le mamme che sono in cerca di consigli e idee originali.

Sono quattro giovani neolaureati i fondatori di Edo, una piattaforma dedicata all’importante tema dell’alimentazione consapevole, orientato alla scelta e al monitoraggio di quello che mangiamo.

Con l’ingresso di GaiaG, Edo e Mommut si ampliano anche le possibili future ricadute sul terriotorio cesenate. Si dicono soddisfatti anche il Sindaco Lucchi ed il Presidente della Fondazione Piraccini, concordi nel dire che Cesenalab è una splendida opportunità per far nascere imprese che andranno ad arricchire il tessuto della nostra città, in settori nuovi ed altamente tecnologici”.

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp